X VENERDÌ IN ONORE DI SAN FRANCESCO

LA MANSUETUDINE DI S. FRANCESCO

Preghiera introduttiva

O Dio di infinita bontà e misericordia, siamo qui davanti a te. Ti adoriamo e ti ringraziamo perché ci dai la possibilità di ricorrere a te, di invocarti come Padre, di essere sicuri della tua amorevole accoglienza.
Tu hai scelto i santi per attuare un tuo particolare progetto, e ce li hai dati come modelli di vita per il nostro pellegrinaggio sulla terra e come intercessori per i nostri bisogni.
Hai scelto e chiamato S. Francesco di Paola per riproporre nella Chiesa il vangelo della penitenza, e per mezzo di lui hai operato tanti prodigi, elargendo le tue grazie a quanti, mediante la sua preghiera, ricorrevano fiduciosi a te.
Con questa pia pratica, che egli ci ha lasciato, noi vogliamo metterci alla sua scuola per accogliere i suoi insegnamenti e affidarci alla sua intercessione per essere esauditi nella nostra richiesta di aiuto.
Amen.

La parola di Dio

Vi esorto dunque, io, il prigioniero del Signore, a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto, con ogni umiltà, mansuetudine e pazienza, sopportandovi a vicenda con amore, cercando di conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace (Ef 4, 1-3).

L’esempio di S. Francesco

Era nel parlare umano e affabile, tanto che nessuno, che si è recato da lui, se ne è tornato senza rimanere conquistato dalla dolcezza delle sue parole e quasi ripieno della grazia dello Spirito Santo (Leone X).

Invocazioni

Padre S. Francesco, durante la vita hai testimoniato la virtù della mansuetudine attraverso la calma inalterabile dello spirito, la dolcezza del tratto e la benignità del volto, la pazienza operosa e aperta alla fiducia in Dio. Seguendo Cristo sulla strada della penitenza evangelica, hai cercato di essere come lui mite ed umile di cuore.
Nel ritmo frenetico della vita, che corre sempre più veloce, abbiamo bisogno di tale virtù per aprirci maggiormente alla fiducia in Dio, essere calmi e sereni dinanzi alle difficoltà della vita, aperti, benevoli e accoglienti verso gli altri e mai intolleranti.
Nessuno, incontrandoci, ci trovi insofferenti o infastiditi, ma generosi e pronti alla comprensione piuttosto che all’ira. Nelle contrarietà della vita possiamo mantenere l’imperturbabilità d’animo, che è dono dello Spirito Santo. Il nostro desiderio di bene, che ci spinge a voler vedere con fretta i frutti del nostro operare, possa coniugarsi con la pazienza, che ci fa attendere, nella preghiera e nell’umile distacco da noi stessi, l’ora di Dio e il compimento della sua volontà.
Che non abbiamo mai a scoraggiarci per le nostre e per le altrui debolezze; ma, sorretti dalla fiducia in Dio, sappiamo superare con pazienza e dolcezza le une e le altre.
Con la tua intercessione impetraci da Dio la virtù della mansuetudine e ogni altra grazia, che oggi ti chiediamo.

1. Molto austero con te stesso, hai trattato sempre con grande carità gli altri, meritando l’elogio di essere stato umano e affabile con tutti:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

2. Ti sei mantenuto equilibrato e paziente dinanzi ai sospetti nutriti sul tuo conto, accogliendo con serenità e calma le inchieste che la S. Sede promosse sulla tua vita e su quella dei tuoi compagni eremiti:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

3. Hai accolto con grande dolcezza quanti aprivano a te il loro cuore, confortandoli e riportandoli sulla strada del Signore con parole dolci e affettuose, anche se erano peccatori incalliti:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

4. Nelle tue difficoltà hai manifestato grande equilibrio e solidità di fede, accettando tutto con pazienza e rimettendoti alla volontà di Dio, senza mai trascurare alcun mezzo per risolvere i vari problemi:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.
5. Ai tuoi religiosi, mosso da grande zelo, hai raccomandato di portare pazientemente i pesi gli uni degli altri per poter vivere sempre nella pace e nella santa carità:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

6. Hai cambiato con grande dolcezza l’animo dei soldati, che il re di Napoli, mal prevenuto contro di te, aveva inviato a Paterno Calabro per catturarti e portarti in prigione:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

7. Con mirabile mansuetudine hai convinto il re di Francia Luigi XI che il miracolo della sua guarigione non era nei piani di Dio, e lo hai preparato invece a morire rassegnato alla sua santa volontà:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

8. Con molto amore e pazienza hai convinto i tuoi religiosi ad accettare l’austera regola che proponevi, rassicurandoli nei loro timori col dire: ‘a chi ama Dio, tutto è possibile’:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

9. Hai sopportato pazientemente la malattia e hai esortato i tuoi seguaci a fare altrettanto, invitandoli a considerare la sofferenza come una visita del cielo ed a gioire del tempo concesso per fare maggiore penitenza:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

10. Sei rimasto imperturbabile dinanzi alle accuse mosse contro di te da alcuni invidiosi appena sei giunto alla corte del re di Francia, ed hai risposto con atteggiamenti umili e mansueti, tanto da conquistare il rispetto e l’affetto di tutti:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

11. Hai trattato anche gli animali con dolcezza e mansuetudine, realizzando così nella tua vita la promessa messianica della convivenza pacifica dell’uomo con la natura:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

12. Da vero padre e maestro di vita spirituale, hai saputo unire mitezza e fortezza, non tollerando mai compromessi con l’errore e la colpa, anche se hai cercato sempre, con i modi del buon pastore della parabola, di portare i colpevoli a conversione:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

13. Dopo averti incontrato, tutti rimanevano conquistati dalla tua dolcezza; ed anche oggi non manchi di confortare e consolare quanti si affidano alla tua protezione:
S. Francesco di Paola, intercedi per noi.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre.

Preghiera conclusiva

O Dio, che hai inviato nel mondo il tuo Figlio come modello di vera umanità e hai concesso al tuo servo Francesco di essere come lui mansueto con tutti e paziente nelle prove e difficoltà, concedici di non venir meno alla tua grazia e di imitare fedelmente Gesù nostra salvezza. Per lo stesso Cristo nostro Signore. Amen.

1621

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...